Amazon brevetta lo specchio intelligente, che ci veste con abiti virtuali

di
In tempi di saldi, arriva un'interessante novità per tutti coloro che non vedono l'ora di fiondarsi nei negozi alla ricerca dell'affare dell'anno. I risultati, probabilmente, saranno tangibili solo a distanza di qualche anno, ma nel frattempo Amazon ha pensato a coloro che si scocciano di provare i capi d'abbigliamento.

La compagnia di Jeff Bezos, infatti, ha registrato un brevetto riguardante uno specchio intelligente che, utilizzando la realtà mista, permetterà agli utenti di provare gli abiti senza indossarli, ma in maniera del tutto virtuale.

La licenza descrive uno specchio parzialmente riflettente e trasmissivo, che utilizza un mix di schermi, fotocamere e proiettori per creare un'immagine virtuale degli utenti con addosso i vestiti. Lo specchio effettua una scansione dell'ambiente per generare un modello virtuale, quindi identifica il viso e gli occhi dell'utenti per determinare quali oggetti debbano essere riflessi. Una volta che questo processo è completato, i vestiti virtuali vengono trasmessi allo specchio per creare una visione di se stessi con addosso i capi d'abbigliamento desiderati.

L'idea è molto interessante, e potrebbe segnare una vera e propria rivoluzione in questo campo, ma spesso le grosse compagnie della Silicon Valley registrano brevetti solo per ampliare il loro portfolio, e queste tecnologie non vedono la luce a causa di problemi con la progettazione.

Amazon, però, ha sempre avuto un occhio di riguardo per il settore della moda, in cui ha lanciato delle linee d'abbigliamento proprietarie ed algoritmi basati sulle tendenze di Instagram.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
7
Amazon brevetta lo specchio intelligente, che ci veste con abiti virtuali