Amazon, è guerra ai prodotti contraffatti: aumentano le denunce alle forze dell'ordine

Amazon, è guerra ai prodotti contraffatti: aumentano le denunce alle forze dell'ordine
di

Amazon dichiara guerra ai prodotti contraffatti. Secondo quanto riferito da Reuters, il colosso di Seattle avrebbe intenzione di intensificare le denunce alle forze dell'ordine per punire i commercianti che continuano a vendere prodotti falsificati sulla piattaforma.

La società americana intende quindi dare il via ad un vero e proprio giro di vite, per fare in modo che gli utenti possano acquistare merci liberamente senza incappare in possibili tranelli.

Si tratta di un cambio di strategia importante, in quanto in precedenza Amazon procedeva con le segnalazioni alle forze dell'ordine solo quando riteneva i casi abbastanza gravi da essere perseguiti. La nuova politica prevede invece la condivisione con la Polizia del nome del commerciante, dell'azienda e le informazioni di contatto, a cui ovviamente saranno allegati i dati del prodotto contraffatto non appena identificato. Il tutto comporterà anche la chiusura immediata degli account e dei negozi.

Ai venditori sarà data la possibilità di appellarsi contro la punizione, in quanto il margine d'errore pur essendo basso è comunque da prendere in considerazione.

Come osservato da molti, inoltre, questa nuova strategia potrebbe anche essere dettata dall'abbandono di alcuni marchi, che potrebbero favorire la propagazione di articoli contraffatti.

Nike ad esempio non vende più su Amazon, ed alcuni rapporti sostengono che la decisione del popolare marchio d'abbigliamento sia stata presa anche per la presenza di molti prodotti falsi.

FONTE: Techradar
Quanto è interessante?
5