Amazon, iniziano i licenziamenti: previsti tagli per 10mila posti di lavoro

Amazon, iniziano i licenziamenti: previsti tagli per 10mila posti di lavoro
di

Trovano conferma le voci che volevano Amazon pronta a tagliare il personale. Secondo quanto riferito da Arstechnica, il colosso di Seattle avrebbe dato il via nella giornata di ieri ai licenziamenti che dovrebbero interessare circa 10mila dipendenti.

I tagli sono iniziati dalla divisione hardware che si occupa dei dispositivi Echo, Alexa, Fire e Kindle.

Dave Limp, vicepresidente senior per la divisione dispositivi e servizi di Amazon, in una nota inviata al suo staff ha spiegato che “ieri abbiamo informato i dipendenti interessati e continueremo a lavorare a stretto contatto con loro per fornirgli supporto, inclusa l’assistenza nella ricerca di nuovi posti di lavoro”. Limp ha anche osservato che alla base dei licenziamenti c’è l’incertezza macroeconomica a livello mondiale, che hanno costretto Amazon a “consolidare alcuni team e progetti”.

Mi addolora dover dare questa notizia poiché sappiamo che di conseguenza perderemo talentuosi Amazoniani del team Devices & Services. Anche se so che questa notizia è difficile da digerire, voglio sottolineare che la divisione Devices & Services rimane un’importante area di investimento per Amazon”, afferma il promemoria.

Complessivamente, i tagli potrebbero riguardare il 3% del personale e dovrebbero interessare anche la divisione retail ed il dipartimento delle risorse umane.

"Nell’ambito del processo di revisione annuale del nostro piano operativo, esaminiamo sempre ognuna delle nostre attività e quali modifiche riteniamo necessario apportare. Dato l'attuale contesto macroeconomico, e considerando la rapida crescita in termini di assunzioni che abbiamo vissuto per diversi anni, alcuni team necessitano di una riorganizzazione. Ciò, in alcuni casi, significa che determinati ruoli non sono purtroppo più necessari. Non prendiamo queste decisioni alla leggera e stiamo lavorando per supportare tutti i dipendenti impattati" ha commentato Amazon.

Continuano quindi i grossi licenziamenti nel comparto tech, che hanno interessato quasi tutte le più importanti compagnie del settore.

Quanto è interessante?
3