Amazon Italia: positivo al Coronavirus un magazziniere. E' il primo

Amazon Italia: positivo al Coronavirus un magazziniere. E' il primo
di

Primo caso di Coronavirus in un centro di distribuzione di Amazon in Italia. Si tratta di una dipendente che lavora presso lo stabilimento FCO1 di Passo Corese, in provincia di Rieti. La notizia è stata pubblicata in anteprima dall'Agi, secondo cui la persona sarebbe legata al focolaio di Nerola, dov'è esploso un cluster in una casa di riposo.

Amazon comunque ha rassicurato che il centro di distribuzione resterà pienamente operativo.

"Siamo vicini alla collega in quarantena a cui auguriamo una pronta guarigione il centro di Distribuzione di Passo Corese è operativo. Sin dal primo momento, abbiamo lavorato a stretto contatto con le autorita' locali per rispondere in modo proattivo alla situazione di emergenza, continuando a garantire il nostro servizio ai clienti e preservando allo stesso tempo la salute di tutti i nostri dipendenti. In quest'ottica abbiamo introdotto una serie di misure preventive in tutti i nostri centri logistici per la loro salvaguardia: abbiamo aumentato le operazioni di pulizia, introdotto la distanza di sicurezza minima e richiesto ai corrieri di restare a distanza dai clienti quando effettuano le consegne" ha affermato la società di Jeff Bezos in una nota, in cui ha voluto sottolineare ancora una volta che la salute dei dipendenti resta la priorità dell'azienda. Per tale ragione ha invitato coloro che presentano febbre o che non si sentono bene a rimanere a casa.

"Per supportare al meglio le nostre persone durante questo periodo abbiamo aumentato la nostra disponibilità in termini di permessi retribuiti e stiamo permettendo alle persone di usufruire delle ferie in base alle necessita' conclude Amazon.

Un'altra grana per Amazon, dopo la mobilitazione di Torrazza Piemonte di qualche giorno fa. Ricordiamo che fino al prossimo 5 Aprile Amazon spedirà solo beni di prima necessità.

Quanto è interessante?
5