Amazon: pacchetti fasulli per stanare i corrieri che rubano gli oggetti

Amazon: pacchetti fasulli per stanare i corrieri che rubano gli oggetti
di

Una vera e propria trappola, studiata ad hoc per stanare tutti quei corrieri che hanno il vizietto di rubare i pacchetti. E' descritta così dal Business Insider una pratica emersa nelle ultime ore e che secondo fonti vicine ad Amazon sarebbe utilizzata per misurare l'affidabilità dei corrieri.

Secondo quanto riportato, la società di Seattle utilizza dei pacchetti falsi per catturare i dipendenti dei vettori che rubano il contenuti delle spedizioni.

L'azienda inserirebbe nei camion dei pacchi fittizi, con etichette false e spesso vuoti. Un ex direttore del comparto che si occupa della logistica di Amazon ha rivelato il tutto al Business Insider, affermando che "spesso inseriamo la prima cosa che ci capita tra le mani o che abbiamo in tasca", per dare quel senso di pesantezza. La stessa persona, che per ovvie ragioni ha preferito restare anonima, ha precisato che la direttiva proverrebbe direttamente dalla sede centrale di Amazon a Seattle.

"E' una pratica pensata per essere una vera e propria trappola, allo scopo di verificare l'integrità degli autisti" ha precisato.

Amazon, interpellata per una richiesta di commento, ha dichiarato che "i controlli e le verifiche fanno parte dei programmi di controllo qualità e vengono effettuate completamente a caso". Di fatto è una conferma indiretta, seppur non esplicita.

Secondo le fonti il tutto funzionerebbe in maniera molto semplice.

Durante le consegne, i conducenti sono soliti eseguire la scansione delle etichette per ogni pacco giunto a destinazione. Quando si esegue la scansione dell'etichetta fittizia, sul palmare viene mostrato un messaggio di errore. Nel momento in cui ciò accade, i corrieri possono chiamare i supervisori per risolvere il problema, o tenere il pacco nel camion e restituirlo ad un magazzino Amazon al termine del turno.

I guidatori, teoricamente, potrebbero anche scegliere di rubare il pacchetto visto che il messaggio d'errore indica che la spedizione non è rilevata nel sistema Amazon. Di conseguenza, potrebbero anche passare inosservati.

E' proprio a questo punto che si verifica l'integrità del conducente: se riporta il pacco è innocente, altrimenti no.

La pratica è utilizzata dalla compagnia di Jeff Bezos per controllare i furti da parte dei corrieri, che rappresentano un grosso problema per tutte le società che si occupano di vendite online.

FONTE: BI
Quanto è interessante?
15

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it