Amazon perde pezzi: il CEO del settore Global Consumer si dimette dopo 23 anni

Amazon perde pezzi: il CEO del settore Global Consumer si dimette dopo 23 anni
di

Settimana di addii per le Big Tech americane: dopo il terremoto in casa Meta per le dimissioni di Sheryl Sandberg, pare che questa volta sia Amazon a perdere un top manager. Nelle scorse ore, infatti, il CEO della sezione Worldwide Consumer Business Dave Clark ha rassegnato le proprie dimissioni dopo 23 anni di servizio nella compagnia.

Le dimissioni di Clark sono state annunciate con un post su Twitter nella giornata di venerdì e saranno effettive solo dal 1° luglio, dunque tra poco meno di un mese. Nel post, Clark spiega di aver vissuto una "carriera incredibile, anche se per me è ora di costruire qualcosa di nuovo. Costruire è ciò che guida nelle mie scelte. A tutti coloro con cui ho avuto l'onore di lavorare: grazie per aver reso così divertente venire a lavoro ogni giorno per 23 anni, per inventare incredibili cose per i nostri clienti".

Al momento delle dimissioni, Clark era essenzialmente il "secondo in comando" di Amazon, dopo il CEO Andy Jassy. Clark, infatti, era uno dei due top manager che riportavano direttamente a Jassy, perciò non è ancora chiaro da chi verrà sostituito alla fine del periodo di transizione. Il CEO della compagnia è intervenuto con un post sul Blog di Amazon per spiegare che le dimissioni del dirigente dipendono dalla sua volontà di "perseguire altre opportunità".

In effetti, a differenza del caso Sandberg, questa volta i media non sembrano aver trovato alcun segno di incomprensioni tra Clark, Jassy e il fondatore di Amazon Jeff Bezos, che peraltro non ha ancora commentato pubblicamente la vicenda. Pare comunque che l'abbandono di di Clark fosse nell'aria già da tempo, poiché lo stesso manager ha spiegato di aver valutato di lasciare l'azienda per molto tempo prima di dimettersi.

Andy Jassy, che è diventato CEO di Amazon solo nel 2021, ha spiegato che "cercheremo di pensare ai piani per la sostituzione di Dave nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, cercando di operare i cambiamenti più adeguati". D'altro canto, la presenza di Clark sarà difficile da sostituire: il dirigente ha lavorato nell'azienda per ben 23 anni, entrando a farne parte nel lontano 1999.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
3