Amazon spinge il made in Italy: 1 miliardo di export in tre anni

Amazon spinge il made in Italy: 1 miliardo di export in tre anni
di

Nonostante le polemiche, scaturite dalla difficile situazione degli operai, che hanno portato ad un'altra serie di scioperi durante il Prime Day, Amazon spinge il made in Italy ed aumenta le esportazioni dei nostri prodotti.

Russel Grandinetti, senior vice president international retail, in un'intervista rilasciata per Il Sole 24 Ore si è soffermato proprio su questo punto, sottolineando l'importanza assunta da Amazon a livello di esportazioni dei prodotti fabbricati in Italia.

"Nel 2017 abbiamo contribuito a far esportare 350 milioni di euro di prodotti made in Italy alle 10mila imprese italiane che già usano la nostra logistica, erano la metà due anni prima. Se la crescita continuerà a questi ritmi, entro il 2020 potremmo potenzialmente arrivare a 1 miliardo di esportazioni di beni italiani" sostiene il dirigente nel corso dell'intervista, in cui spiega come "nel mondo non c'è solo grande richiesta di prodotti italiani, dal cibo, all'abbigliamento, ma i nostri clienti vogliono anche la certezza che si tratti di autentico made in Italy".

Grandinetti si sofferma anche sugli importanti investimenti effettuati in Italia da Amazon, che dal 2010 ad oggi ha investito 1,6 miliardi di Euro nel nostro paese, attraverso la creazione di una rete di centri e l'assunzione di dipendenti a tempo indeterminato, il cui numero crescerà dagli attuali 3500 a 5200 entro la fine dell'anno. "In autunno apriremo un nuovo centro di distribuzione a Casirate, vicino Bergamo, e poi entro il prossimo anno un altro a Torrazza Piemonte, per 150 milioni di Euro complessivi d'investimento e 1600 posti a tempo indeterminato" ha continuato il dirigente.

Nel 2018, sottolinea il senior vice presidente, in Europa Amazon creerà 18 mila nuovi posti di lavoro, che porteranno il numero degli assunti a tempo indeterminato a quota 83 mila. "Grazie alla crescita della loro domanda su Amazon le imprese europee hanno creato 200mila posti in più e solo in Italia i posti aggiuntivi sono oltre 10mila. Senza contare l'effetto positivo degli accordi che abbiamo fatto con chi distribuisce i nostri pacchi come Poste italiane" conclude il numero tre del colosso degli e-commerce.

Quanto è interessante?
6