AMD fa il punto della situazione a cinque mesi dal lancio del Radeon Software Crimson Edition

di
Sono trascorsi appena cinque mesi da quando il Radeon Technologies Group (RTG) di AMD ha lanciato la prima versione completamente rinnovata del nuovo software per le GPU dell’azienda. AMD ha colto l'occasione per tracciare un primo bilancio dal rilascio della suite Crimson e ha analizzato alcuni dei principali trend del settore.

Il Radeon Software Crimson è un software che il team Software Engineering di AMD ha continuato a migliorare sin dal momento del lancio, con determinazione, per offrire aggiornamenti importanti come:

  • Ottimizzazione per giochi quali Ashes of the Singularity, Rise of the Tomb Raider, The Division, XCOM 2, Gears of War Ultimate Edition, Fallout 4, Far Cry Primal, Hitman, Need for Speed e molti altri, nuovi e già sul mercato;

  • Supporto a nuove API e nuovi SDK (Vulkan API, DirectX 12 Quick Response Queue, AMD LiquidVR SDK);

  • Supporto del lancio dei visori Oculus Rift e HTC Vive;

  • Supporto di schede grafiche esterne con XCONNECT;

  • Miglioramenti incredibili nelle performance di tutte le schede della gamma Radeon Graphics;

  • Supporto ai nuovi prodotti VR HMD, tecnologia AMD XConnect e AMD Radeon Pro Duo;

  • Nuove funzionalità per i Radeon Settings (Per-Game Display Scaling, Language Menu, Two Display Eyefinity, indicatore di stato per AMD Crossfire, Updated Social Links su base regionale e Power Efficiency Toggle).

AMD lavora costantemente per migliorare l’esperienza d’uso e consentire agli utenti di divertirsi con i loro videogiochi preferiti, guardare video oppure essere produttivi. L’approccio della società al Radeon Software è stato sintetizzato bene da Andrej Zdravkovic, che in AMD è Corporate VP of Software and Platform Engineering: “Offrire grandi esperienze d’uso significa costruire prodotti ricchi di funzionalità, che siano affidabili, dalle performance elevate e attenti ai consumi. Ma essere competitivi per noi non è abbastanza: solo i migliori prodotti e progetti del settore ci consentiranno di essere riconosciuti come un grande brand, rispettato e desiderato dai consumatori”.