AMD non teme la crisi dei chip: GPU RDNA3 e CPU Zen 4 in arrivo nel 2022

AMD non teme la crisi dei chip: GPU RDNA3 e CPU Zen 4 in arrivo nel 2022
di

AMD ha fatto registrare un 2021 da record in termini finanziari, grazie soprattutto alle sue più recenti soluzioni per server. Dopo aver annunciato i risultati ottenuti in campo economico nell'ultimo anno fiscale, però, la CEO dell'azienda Lisa Su ha spiegato le prospettive di AMD per il 2022.

In particolare, pare che nel prossimo anno fiscale arriveranno due importanti novità hardware pensate per i videogiocatori, ovvero le CPU Zen 4 Ryzen 7000 e le GPU RDNA 3 Radeon RX 7000. Ciò significa che AMD è pronta a lanciare un refresh dell'architettura alla base dell'hardware sia delle proprie CPU che delle proprie GPU nel corso dei prossimi 365 giorni, rendendo il 2022 un anno centrale nelle strategie di AMD per il gaming su PC.

A limitare le aspettative di fan e investitori è però la persistente crisi dei semiconduttori, che secondo il CTO di AMD finirà nel 2023 inoltrato. La CEO dell'azienda, però, ha risposto anche ai dubbi circa la disponibilità sul mercato delle nuove CPU e GPU, spiegando che l'azienda ha fatto investimenti significativi nelle catene produttive per assicurarsi una quantità elevata di chip per i prodotti consumer di nuova generazione.

Nello specifico, Lisa Su ha detto che "la domanda per i nostri prodotti è forte e prevediamo un altro anno di crescita significativa e di guadagni, poiché aumenteremo la produzione dei nostri prodotti già in commercio e lanceremo la nostra nuova generazione di CPU Zen 4 e di GPU RDNA 3. Abbiamo lavorato sulla catena produttiva negli ultimi quattro-cinque trimestri [...] Per questo, abbiamo anche fatto dei significativi investimenti nei wafer, nei substrati e nelle loro capacità produttive".

Le CPU AMD con architettura Zen 4 e le GPU con architettura RDNA3 sono due dei prodotti più attesi del 2022 dai videogiocatori su PC, e potrebbero rivoluzionare il panorama del gaming su computer, fornendo una valida alternativa anche ai creativi e ai professionisti. Entrambe le componenti utilizzeranno i nodi a 5 nm e a 6 nm di TSMC, ovvero gli stessi chip delle RTX 40 di NVIDIA: sia AMD che NVIDIA hanno già confermato grandi investimenti nella produzione presso TSMC, perciò resta da vedere se entrambe riusciranno a garantire una buona presenza di device sul mercato.

FONTE: WCCFTech
Quanto è interessante?
2