AMD Ryzen 6000, le APU "Rembrandt" saranno i primi chip Zen3+ AM5?

AMD Ryzen 6000, le APU 'Rembrandt' saranno i primi chip Zen3+ AM5?
di

Mentre buona parte dei tipster del settore continuano a discutere sulla gamma di processori Ryzen 7000 “Raphael” di casa AMD, attesa per il lancio a fine 2022, in rete appaiono anche altre indiscrezioni sulla linea di APU AMD Ryzen 6000 “Rembrandt” che, a quanto pare, sarà l’unica serie di chip a presentare l’architettura Zen 3+.

A riportare questa voce è stato il leakster ExecutableFix tramite Twitter, come potete vedere anche in calce all’articolo. I post sono alquanto brevi ma chiari: con la presunta cancellazione della serie AMD Ryzen 6000 “Warhol”, la gamma Rembrandt di quarta generazione sarà la sola a proporre l’aggiornamento a Zen 3+ assieme ai nuovi core GPU dotati di architettura RDNA 2.

Scendendo nel dettaglio, AMD dovrebbe basare questi chip su processo di produzione a 6 nanometri con l’aiuto di TSMC, così da proporre anche ottimizzazioni e miglioramenti nella velocità di clock e nel consumo energetico. Inoltre, le APU Rembrandt dovrebbero offrire fino a 12 Compute Unit e 768 Stream Processor, per un salto del 50% rispetto alla gamma Cezanne.

Non dovrebbe mancare pure il sistema CVML (Compute Vision & Machine Learning) assieme al supporto per PCIe Gen 4, per la memoria LPDDR5/DDR5 e, soprattutto, per la prima volta nella storia di AMD il socket AM5. Tutte queste novità, sempre secondo le ultime indiscrezioni – da prendere comunque con le pinze -, dovrebbero giungere a inizio 2022 assieme alle prime schede madri AM5 delle società partner.

Sempre rimanendo in tema AMD, giusto nella giornata di ieri si è discusso della possibilità di vedere la tecnologia FidelityFX Super Resolution giungere nel giugno 2021.

FONTE: Twitter
Quanto è interessante?
3