AMD Ryzen Threadripper Pro 5000WX: arrivano i primi, impressionanti benchmark

AMD Ryzen Threadripper Pro 5000WX: arrivano i primi, impressionanti benchmark
di

Con il lancio degli AMD Ryzen Threadripper 5000 sul mercato previsto per il mese di luglio, compaiono oggi in rete i primi benchmark delle CPU per workstation di Sunnyvale. I test mostrano che le CPU di AMD dominano su tutta la concorrenza, sia quella "interna" ad AMD che quella dei chip Intel.

A condurre i benchmark è stato il produttore di PC custom Puget Systems, che ha ricevuto delle unità dei processori Threadripper Pro 5000 WX destinata alla vendita con grande anticipo rispetto alla loro effettiva commercializzazione. I test hanno visto le CPU per workstation a confronto con i Threadripper di scorsa generazione, la serie 3000, ma anche con le CPU AMD Ryzen 5000 per il gaming e gli Intel Core di 12° generazione, come l'Intel Core i9-12900K, nonché gli Intel Xeon W3000.

Poiché i processori della serie Threadripper 5000 sono destinati alle workstation, Puget Systems li ha testati su applicazioni come Adobe Photoshop, After Effects e Lightroom, oltre a DaVinci Resolve, evitando invece di condurre benchmark in applicazioni legate al gaming. Le CPU testate sono state i Threadripper Pro 5995, 5975 e 5965 WX.

In Premiere Pro, i Threadripper 5000 dominano su tutta l'offerta AMD, staccando di qualche punto anche i Ryzen 5000 di fascia più alta, ma si collocano leggermente al di sotto dell'Intel Core i9-12900K in termini di prestazioni, pur superando ampiamente le CPU Xeon del produttore di Santa Clara. Storia completamente diversa in After Effects, dove le CPU per workstation sbaragliando la concorrenza, sia AMD che Intel, di larghissima misura.

Lo stesso vale per DaVinci Resolve, mentre su Photoshop a dominare è l'Intel Core i9-12900K, che supera con un margine piuttosto ampio i processori della serie Threadripper. Questi ultimi, poi, hanno fatto registrare dei risultati anomali anche su Lightroom: si tratta probabilmente di un problema di compatibilità del software, che però potrebbe essere risolto prima del lancio delle CPU.

In generale, i test di Puget Systems spiegano che i Threadripper di AMD sono molto più veloci delle CPU Ryzen 5000 e Intel Xeon, facendo poi segnare un miglioramento percentuale tra il 15% e il 45% rispetto ai Ryzen Threadripper di serie 3000. Tuttavia, i processori vengono ancora superati, benché solo in alcuni frangenti, dall'Intel Core i9-12900K, che sembra garantire performance più solide in Single-Core.

Quanto è interessante?
1