AMD: secondo il CTO Mark Papermaster la crisi dei semiconduttori terminerà solo nel 2023

AMD: secondo il CTO Mark Papermaster la crisi dei semiconduttori terminerà solo nel 2023
di

Alla fine di settembre, la CEO di AMD Lisa Su ha rilasciato un'intervista spiegando che la crisi dei semiconduttori terminerà nel 2022. Questa previsione risultava ottimistica rispetto a quelle della concorrenza, poiché poche settimane dopo il CEO di Intel Pat Gelsinger ha dichiarato che il chip shortage non terminerà prima del 2023.

Oggi, sulla questione è intervento il Chief Technology Officer (CTO) di AMD Mark Papermaster, che al momento ricopre anche il ruolo di Executive Vice President dell'azienda, rivelando le nuove previsioni del colosso informatico per il futuro. Stando a quanto dichiarato da Papermaster ai microfoni del sito web indiano The Hindu BusinessLine, la previsione di AMD circa la fine della crisi dei semiconduttori sembra essersi fatta più negativa rispetto a qualche mese fa.

In particolare, Papermaster non considera possibile una ripresa della produzione prima del 2023, soprattutto per via della situazione pandemica in via di peggioramento in molti Paesi del mondo. Secondo il CTO di AMD, però, l'industria dell'elettronica potrebbe finalmente trovare un bilanciamento tra domanda e offerta nel giro di un paio d'anni, sia a causa di una riduzione della prima che per via di un aumento della seconda.

Nell'intervista Papermaster ha anche sottolineato che entro il 2023 i prezzi di CPU e GPU potrebbero tornare alla normalità, dopo che a inizio novembre hanno toccato il 200% del prezzo di vendita consigliato. Secondo il CTO di AMD, comunque, già verso fine 2022 i prezzi delle GPU inizieranno a sgonfiarsi, ammesso che la situazione pandemica non continui a peggiorare a lungo.

Stando a quanto riportato da The Hindu BusinessLine, il Vicepresidente del colosso taiwanese avrebbe detto che "nei nostri mercati, prevediamo un miglioramento delle scorte nella seconda metà del 2022 e nel 2023. In quell'anno raggiungeremo la normalità del bilanciamento tra domanda e offerta". La previsione di AMD si è dunque appiattita a quella di Intel e di NVIDIA, anche se di recente le ultime due aziende si sono fatte meno possibiliste circa un ritorno ai regimi di produzione standard entro il 2023, lasciando intendere che la crisi potrebbe durare almeno per un altro anno e mezzo. Secondo un esperto di Deloitte, invece, la crisi dei semiconduttori potrebbe continuare "indefinitamente" nel prossimo futuro.

FONTE: Neowin
Quanto è interessante?
3