di

Dopo aver scoperto nuovi dettagli sui RyzenX3D con V-Cache 3D al CES 2022, si continua a parlare della tanto chiacchierata nuova generazione, con esplicito riferimento ai processori con architettura Zen4.

Sappiamo già che i processori Ryzen 7000 arriveranno nel 2022, saltando dunque la generazione intermedia su desktop, ma questo passaggio comporterà anche un cambio di piattaforma e di socket. Per la prima volta da anni, quindi, anche gli affezionati del team red dovranno optare per una nuova scheda madre, per via delle ingenti modifiche apportate al design dei processori.

A partire dal design frastagliato dell'heatspreader del processore, sino al rivoluzionario passaggio da PGA a LGA - i processori Zen4, infatti, saranno i primi senza "pin". Abbiamo già avuto modo di dare un'occhiata ai primi render del nuovo socket AMD LGA AM5 per Zen4 e di recente, ai microfoni di PCWorld, Robert Hallock e Frank Azor hanno rivelato quali siano state le motivazioni dietro queste scelte.

La prima, ovvero il passaggio al design LGA, è dovuta alla necessità di una maggiore densità di pin, semplicemente irraggiungibile con lo standard PGA. Il design dell'heatspreader, invece, è tanto particolare per motivazioni che erano state già ipotizzate. Nelle rientranze, infatti, prenderanno posto i condensatori, che sul fondo della CPU non avevano più spazio utile.

Quanto alla durata di questo nuovo formato, a parlare è stata Lisa Su. La CEO di AMD ha infatti affermato che "Non posso fornire una durata esatta in termini di anni, ma direi che possiamo aspettarci che AM5 sarà una piattaforma longeva quanto AM4. Pensiamo, oltretutto, di far rimanere AM4 sul mercato per qualche anno ancora, in una sorta di sovrapposizione".

FONTE: videocardz
Quanto è interessante?
4