L'ammasso stellare più vicino al Sole sta, forse, per essere "distrutto"

L'ammasso stellare più vicino al Sole sta, forse, per essere 'distrutto'
di

L'ammasso stellare più vicino al Sole sta forse per essere distrutto dall'influenza gravitazionale di una struttura massiccia, ma invisibile, nella nostra galassia... secondo quanto rilevato dal satellite per la mappatura delle stelle Gaia dell'ESA.

Di quale struttura massiccia e invisibile si sta parlando? Una sospetta popolazione di "sub-aloni di materia oscura", nubi di particelle invisibili che potrebbero essere reliquie della formazione della Via Lattea sparse in tutta la galassia, formando un invisibile sottostruttura che esercita una notevole influenza gravitazionale su tutto ciò che si avvicina troppo.

L'ammasso stellare in questione è quello delle "Iadi", visibile nella costellazione del Toro. Si trova a poco più di 153 anni luce di distanza ed è facilmente visibile agli osservatori del cielo sia nell'emisfero settentrionale che in quello meridionale. Questo ammasso perde naturalmente le sue stelle, poiché mentre queste si muovono all'interno dell'ammasso si tirano a vicenda gravitazionalmente.

La spinta in questione cambia leggermente le velocità delle stelle, spostandone alcune ai bordi dell'ammasso. Successivamente, le stelle possono essere spazzate via dall'attrazione gravitazionale della galassia, formando due lunghe code. Gli scienziati, grazie a delle simulazioni al computer, hanno scoperto che la coda mareale delle Iadi era quasi priva di stelle, come se si fosse scontrata con una nube di materia 10 milioni di volte più massiccia del nostro Sole.

Gli esperti, adesso, stanno cercando di capire se si tratta realmente di "sub-aloni di materia oscura", una scoperta che potrebbe essere molto importante.

FONTE: phys
Quanto è interessante?
2