Analizzata l'atmosfera di un nuovo esopianeta caldo circa 1.700 gradi

Analizzata l'atmosfera di un nuovo esopianeta caldo circa 1.700 gradi
di

Grazie alle combinazioni di osservazioni effettuate con lo spettrografo CARMENES montato sul telescopio dell'Osservatorio di Calar Alto e lo spettrografo HARPS-N sul National Galileo Telescope, un nuovo team di astronomi ha determinato l'atmosfera di un nuovo esopianeta.

MASCARA-2B/KELT-20b è pianeta gioviano caldo appartenente ad un nuovo gruppo di esopianeti recentemente scoperti, e la sua superficie può raggiungere temperature superficiali superiori ai 1.700 gradi.

Il motivo della sua temperatura estrema è la vicinanza della sua orbita attorno alla sua stella ospite, che gli invia un grande flusso di radiazioni negli strati superiori dell'atmosfera del pianeta.

Il team, guidato dalla ricercatrice Núria Casasayas, che aveva già effettuato misurazioni iniziali dell'atmosfera durante il 2018, osservò il pianeta durante quattro transiti. La scoperta è stata possibile grazie all'uso dei due strumenti (gli spettrografi CARMENES e HARPS-N), che hanno campionato una gamma spettrale più ampia.

"Siamo stati in grado di rilevare l'idrogeno beta, ferro e magnesio ionizzati singolarmente con i dati di HARPS-N, mentre la presenza di calcio ionizzato è stata rilevata solo usando CARMENES. Il neutro di sodio e idrogeno alfa sono rilevati con entrambi gli strumenti." ha dichiarato Casasayas.

Gli strumenti che eseguono la spettroscopia ad alta risoluzione permettono non solo di scoprire la composizione atmosferica dei pianeti al di fuori del Sistema Solare, uno dei modi più efficaci per analizzare la possibile presenza della vita, ma anche di misurare altri parametri importanti come le temperature degli strati in cui si trovano i loro costituenti e altri parametri della dinamica di l'atmosfera.

Pianeti così estremi non sono rari nell'Universo, ne esistono alcuni ancora più terrificanti.

FONTE: phys.org
Quanto è interessante?
8