Anche Disney ha costruito la sua Blockchain, si chiama Dragonchain

di

Non solo film e cartoni, la Disney ha da sempre mostrato un grosso interesse per la nuove tecnologie, a quanto pare la blockchain non fa eccezione. Si chiama Dragonchain ed è pensata per garantire una altissima privacy nel trasferimento di dati. Il progetto è stato mollato nel 2016, ma ora un gruppo di ex dipendenti lo ha ripreso in mano.

Gli ex dipendenti hanno, in un primo momento, costituito una fondazione per non lasciare morire il progetto, la Dragonchain Foundation. Ora l'idea è quella di portare Dragonchain nel mondo del business, passando dalla fondazione non profit ad una vera e propria azienda commerciale, la Dragonchain Inc.

La tecnologia Blockchain è alla base del Bitcoin, essendo di fatto il registro decentralizzato che tiene traccia di ogni singola transazione avvenuta con la criptovaluta dalla sua origine ad oggi. Ma sono sempre di più i progetti che vogliono sfruttare il protocollo dietro alla Blockchain per immaginare nuovi utilizzi, come i così detti smart contract o le convalidazioni notarili necessarie per ufficializzare un documento privato dandogli validità legale. In Giappone, ad esempio, Sony vuole creare una Blockchain per tenere traccia della carriera universitaria di ogni singolo studente, un modo per avere un registro che includa ogni diploma, ogni esame, ogni voto e ogni certificazione, ponendo la parola fine al mondo dei furbetti che truccano i propri curriculum. Insomma, i potenziali utilizzi sono davvero moltissimi.

L'idea è quello di un registro che garantisca massima protezione per i dati ivi contenuti, impedendo che occhi indiscreti possano posarsi su quelli che, magari, sono documenti e dossier riservati. Insomma, uno strumento per condividere documenti (a partire dalle transazioni finanziarie) impedendone una facile alterazione, con un sistema ibrido dove alcune informazioni sono pubbliche e altre private. I dati pubblici sono fondamentali per garantire la protezione dalle frodi, gli elementi privati garantiscono una riservatezza maggiore rispetto ad altre blockchain già esistenti.

Ora Dragonchian Inc per finanziarsi pensa ad una ICO: l'obiettivo è quello di vendere 238 milioni di token entro il 2 Novembre.

Quanto è interessante?
3