Anche Google è al lavoro sulla propria versione degli Instant Articles, arriverà il prossimo anno

di

Lo scorso mese Google ha introdotto Accelerated Mobile Pages, un programma open source progettato per velocizzare il caricamento delle pagine web dai dispositivi mobili. Al momento AMP, che fondamentalmente è molto simile agli Instant Articles di Facebook, al momento è in fase beta, ma i reali benefici saranno tangibili “all'inizio del 2016”.

In un post pubblicato sul blog ufficiale del progetto, Google ha affermato che 4.500 sviluppatori stanno seguendo il progetto su Gifthub, e fino ad ora sono stati inviati 250 contributi in termine di codice.
Il progetto AMP ha attratto i principali editori al mondo, come il The Guardian, The Washington Post, Buzzfeed, ed il gruppo Voxmedia che detiene, tra gli altri, i diritti anche di The Verge ed Engadget.
Anche gli inserzionisti hanno espresso la loro approvazione nei confronti di questa tecnologia. Google ha annunciato infatti che Outbrain, AOL, OpenX, DoubleClick ed AdSense stanno sviluppando degli annunci pubblicitari conformi alle specifiche di questo nuovo prodotto.
Il lancio pubblico è previsto per il prossimo anno, ma il motore di ricerca ancora non ha diffuso alcuna data ufficiale. Nel frattempo, un esempio delle Accelerated Mobile Pages può essere visualizzato attraverso questo indirizzo.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0