Anche Harley Davidson partecipa alla rivoluzione elettrica: lancio nel 2019

di

Dopo Ferrari, un altro marchio storico del settore motoristico partecipa alla rivoluzione elettrica. Si tratta di Harley Davidson, che nella giornata di ieri ha annunciato il lancio di quello che secondo molti è già il modello più contestato di sempre, che raggiungerà i negozi nel 2019.

Harley Davidson, però, non è completamente nuova ad annunci del genere. Lo storico produttore di moto, infatti, aveva annunciato un primo prototipo già nel 2014, scatenando le ire e contestazioni degli appassionati. Nella giornata di ieri però è arrivato l'annuncio ufficiale: "fra diciotto mesi lanceremo sul mercato una moto elettrica".

Al momento non sono disponibili informazioni sulla scheda tecnica, ma probabilmente saremo di fronte ad una moto molto diversa dal LiveWire, il prototipo di quattro anni fa che era in grado di raggiungere i 100 chilometri orari in meno ti quattro secondi.

Alcune indiscrezioni però riferiscono che si tratterà di una moto leggerissima, quasi al livello delle bici elettriche.

Una notizia che sicuramente non sarà accolta favorevolmente dai fan di vecchia data della casa di Milwaukee, che però negli ultimi tempi ha sofferto la profonda crisi del mercato. La società, infatti, di recente ha annunciato la chiusura di una fabbrica nel Missouri, che porterà al licenziamento di 800 persone, ed alla riduzione della forza lavora in un altro impianto in Pennsylvania.

E' chiaro però che la scelta di entrare nel mercato elettrico sono a tutti gli effetti una scommessa, in quanto l'adozione della tecnologia elettrica potrebbe scontentare gli appassionati di vecchia data, che sono affascinati dall'iconico suono del motore a combustione.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
5