Anche HTC è pronta a licenziare

di

High Tech Computer Corporation è in lento declino. Da tempo è alla ricerca di soluzioni innovative per risollevarsi, ma le sue nuove proposte non hanno convinto il pubblico. Di conseguenza, ecco che arriva l'annuncio da parte della società di voler procedere a tagli al personale.

Si parla di un 15% in meno alla forza lavoro dei taiwanesi, che non è proprio pochissimo. Più precisamente, i dipendenti che purtroppo dovranno allontanarsi dal proprio posto di lavoro saranno circa 3.200. Probabilmente la recente crisi cinese ha fatto presa anche su HTC, poiché gli introiti sono praticamente dimezzati rispetto a quelli dello scorso anno fiscale, e il titolo in borsa è inevitabilmente franato.
La CEO di HTCCher Wang, ha dichiarato che la responsabilità è anzitutto della domanda per gli smartphone Android, che quest'anno sarebbe stata al di sotto delle attese. Ancora, ha annunciato di volersi concentrare su altri ambiti, fra i quali spicca la realtà virtuale. Probabilmente puntano molto sul proprio visore Vive, in uscita per la fine del 2015. La realtà virtuale potrebbe essere un campo florido, ma la società vuole anche concentrarsi su dispositivi indossabili e sugli impianti per la domotica.
Dopo il recente taglio di Lenovo, di cui abbiamo parlato qui, questo è un altro colpo al mondo mobile. Certo, HTC naviga in acque molto più nere di quelle dell'azienda cinese, ma due notizie del genere in così pochi giorni ci fanno porre qualche interrogativo. Speriamo in bene per entrambe.

Quanto è interessante?
0