Anche Microsoft dà il proprio contributo per il terremoto in Nepal

di

Anche Microsoft si aggiunge alla cerchia di società che operano nel mondo della tecnologia che hanno dato il loro contributo alle popolazioni del Nepal a seguito del devastante terremoto di magnitudo 7,8 che ha colpito la nazione durante il fine settimana. La società di Redmond ha affermato che permetterà agli utenti di effettuare chiamate verso il Nepal gratuitamente attraverso Skype, e gli abitanti della zona colpita potranno chiamare all'estero senza spendere un centesimo. Sebbene internet non sia particolarmente diffuso in Nepal, Skype è comunque uno degli strumenti di comunicazione più utilizzati al mondo, e l'iniziativa messa in atto da Microsoft è un modo per permettere ai superstiti di chiamare i propri cari per rassicurarli, visto che le chiamate sono gratuite sia verso (e da) i cellulari che i numeri fissi.

Microsoft ha anche donato 1 milione di Dollari in contanti che saranno utilizzati in tecnologie e servizi per assistere i superstiti durante i primi giorni. Il terremoto ha già provocato 4.000 vittime e le operazioni di soccorso sono comunque ancora in corso: sono centinaia di migliaia gli sfollati che hanno bisogno di beni di prima necessità.
Anche Google si è mossa a favore degli sfollati, mettendo a disposizione il Person Finder, ma quasi tutte le aziende di questo settore stanno utilizzando le loro tecnologie per dare un contributo. 

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0