Anche Wikileaks coinvolta nel Russiagate? Spunta un incontro con Assange

di

Emergono nuovi dettagli sul caso Russiagate, che sta tenendo banco in questi mesi negli Stati Uniti e che riguarda le possibili ingerenze russe nella campagna presidenziale che ha portato all'elezione di Donald Trump.

Secondo quanto riferito dal Wall Street Journal, il procuratore speciale Robert Mueller che indaga sul caso, avrebbe puntato i fari su una possibile cena tenuta tra l'ex advisor del presidente Donald Trump, Roger Stone, ed il fondatore di Wikileaks, Julian Assange.

Il procuratore avrebbe scoperto dell'incontro setacciando la casella di posta elettronica di Stone, in cui avrebbe trovato degli indizi chiari riconducibili ad un possibile incontro tra Assange e l'ex consigliere del presidente. Stone sostiene infatti di aver cenato con il fondatore di Wikileaks nell'Agosto del 2016: all'incontro avrebbe preso parte anche un altro ex advisor, Sam Nunberg.

Wikileaks potrebbe giocare un ruolo fondamentale nelle indagini, in quanto ha pubblicato migliaia di email rubate ad Hillary Clinton e su cui sta indagando la procura, secondo cui potrebbero essere state trafugate da un gruppo di hacker legati alla Russia.

Stone, però, al Wall Street Journal già in passato aveva negato qualsiasi tipo di incontro, affermando di non aver mai cenato con Assange, in quanto nel giorno indicato nelle mail avrebbe parteciato ad un incontro a Los Angeles.

Quanto è interessante?
7

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it