Ancora bufera sull'NSA. Wikileaks rivela: ha spiato tre presidenti francesi

di

Continua la pubblicazione su WikiLeaks dei documenti segreti delle varie agenzie governative del mondo. Un nuovo pacchetto diffuso nella giornata di ieri ha rivelato che dal 2006 al 2012 l'NSA, sotto la supervisione della Casa Bianca, avrebbe spiato i tre presidenti della Francia: Jacque Chirac, Nicolas Sarkozy e Fraçois Hollande.

Una rivelazione che ha scatenato le ire dell'Eliseo, che tramite una nota ha espresso tutto il disappunto del primo inquilino: “Francia e Stati Uniti sono alleati per la diffusione della democrazia e libertà. E' per questo che non comprendiamo ed accettiamo questa azione di spionaggio” afferma Stephane Le Foll, il portavoce ufficiale dell'esecutivo.
Per cercare di fare chiarezza sull'accaduto, Hollande ha convocato per oggi una riunione urgente con i ministri, i responsabili dell'esercito ed i servizi segreti, ed ha immediatamente inviato il capo degli 007 negli Stati Uniti per capire le ragioni che hanno spinto gli Stati Uniti ad adottare questo provvedimento.
Da parte della Casa Bianca, però, al momento non arrivano altro che smentite a riguardo: Ned Price, portavoce dell'NSA, ha affermato che l'agenzia non ha mai spiato Hollande

Quanto è interessante?
0