Si può andare in overdose di marijuana? Ecco la risposta della scienza

Si può andare in overdose di marijuana? Ecco la risposta della scienza
di

Tutto a dosi eccessive può farci male. Certo, ovviamente ci sono sostanze che, se assunte in una dose eccessiva, possono uccidere. Un esempio è dato dalle droghe pesanti. Lo stesso non si può dire della marijuana, poiché quando si parla di "overdose di erba", solitamente la scienza confuta sempre quanto detto.

Nel maggio del 2019 un medico legale in Louisiana affermò di aver registrato la prima morte causata esclusivamente dall'erba. Questa storia, però, non venne accettata dagli organi competenti. Secondo il National Institute on Drug Abuse (NIDA), un'agenzia governativa che gestisce l'uso di droghe e la dipendenza, deve ancora esserci una morte adulta attribuibile esclusivamente alla marijuana.

"Si può morire per overdose di marijuana? La risposta è no", afferma Alex Manini, specialista in medicina d'urgenza presso il Mount Sinai Hospital di New York. Ma qualcuno può andare in overdose non fatale con la marijuana? Manini dice di sì. Tecnicamente, un sovradosaggio si verifica ogni volta che qualcuno prende più della quantità normale o raccomandata di una sostanza o di un farmaco.

Questi sintomi sono: attacchi di panico o ansia, svenimento, battito cardiaco accelerato o vomito. Certamente qualcosa che non può uccidere, almeno non direttamente. "Puoi fumare così tanto che ti senti come se avessi bisogno di andare in ospedale", continua l'esperto. "La definirei un sovraddosaggio. Morirai se sei una persona giovane e sana? Probabilmente no."

L'eccesso è sempre qualcosa di pericoloso. Poiché anche con l'alcol, una sostanza legale, si hanno sintomi simili... a volte anche peggiori. Quindi no, non si può morire di overdose di marijuana, al massimo si avrà un brutto quarto d'ora.

La marijuana viene forse utilizzata dall'età del ferro, e vengono trovati ancora oggi nuovi benefici per gli adulti.

FONTE: popsci
Quanto è interessante?
4