di

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, infatti, il murale di Lafayette Street dipinto da Jorit sarà venduto sotto forma di NFT nel metaverso. Come avvenuto anche in altre circostanze simili, si tratterà di un pezzo unico ed esclusivo, che solo il fortunato che lo porterà a casa possederà, ovviamente in maniera virtuale.

Il progetto è frutto della collaborazione tra Ikonia e MetaLabs, e mira a sfruttare la popolarità di cui gode l’ex allenatore della Juventus per ampliare gli orizzonti del metaverso, su cui stanno puntando tutte le principali società tech.

Attenzione però: l’acquisto non prevede solo l’acquisto del murale, in quanto sarà proposta una collezione comprensiva di altri collezionabili dedicati ad Andrea Pirlo, che permetteranno ai (numerosi) fan del centrocampista di rivivere la sua gloriosa carriera costellata da successi in tutte le squadre in cui ha militato, oltre che la Coppa del Mondo 2006 conquistata con la Nazionale di Marcello Lippi.

Oltre che la proprietà degli NFT, i fortunati acquirenti potranno vincere 1 chiamata Zoom di 15 minuti con Pirlo, 8 videomessaggi personalizzati, 16 maglie autografate e 32 autografi del calciatore.

Il coinvolgimento in questo progetto è stato incredibilmente accattivante. Il murale di per sé è un’impresa straordinaria e una fantastica opera d’arte. Vederlo poi immortalato nel metaverso lascia a bocca aperta. Dare al compratore la possibilità di possedere un’opera d’arte nella realtà e nel metaverso rappresenta una rara opportunità ed è qualcosa che non ho visto in altri progetti simili” ha affermato Pirlo.

Qualche giorno fa, è stato annunciato l’ingresso nel metaverso di The Sandbox anche dei Jamiroquai.

FONTE: Gazzetta
Quanto è interessante?
2