Android 3.0 Honeycomb non approderà mai sugli smartphone

di

Questo è il succo della dichiarazione rilasciata da un portavoce di Google a PC Mag. Sembra però che in futuro ne vedremo qualche funzionalità. Honeycomb è stato creato per i display dei tablet, più grandi di quelli degli smartphone e anche dando un’occhiata all’anteprima dell’SDK ci si chiede come sia possibile adattare il tutto agli smartphone. Un discorso a parte meritano i nomi delle release che Google sta utilizzando per identificare i vari Android. Se la 2.3 è Gingerbread e la 2.4 si chiamerà Ice Cream, quando arriveremo alla 2.9 si salterà direttamente alla 3.1? Tutto ciò non avrebbe molto senso in effetti. Staremo dunque a vedere cosa Mountain View tirerà fuori dai suoi laboratori.

Quanto è interessante?
0