Android: scovato un nuovo bug, a rischio 950 milioni di smartphone

di

Importantissima scoperta messa a segno dai ricercatori di Zimperium zLabs, che indagando nel codice sorgente di Android hanno scovato una falla di sicurezza etichettata come “la più grave di sempre” in quanto permetterebbe agli hacker informatici di infettare uno smartphone attraverso un MMS.

In questo modo, i malviventi potrebbero ottenere accesso a basso livello nei dispositivi e quindi sottrarre informazioni, nonché monitorare tutte le attività degli utenti. A rischio ci sono 950 milioni di smartphone Android, dal momento che sarebbero coinvolte tutte le versioni di Android: dalla 2.2 all'ultima, Lollipop 5.1.1. La cosa grave è rappresentata dal fatto che almeno al momento nessun produttore ha pensato di correggere la falla, tanto meno Google, che nonostante gli aggiornamenti continui rilasciati per i Nexus, non ha mai fatto caso a questo bug. La sesta versione dell'OS, Android M, invece ne sarebbe al riparo.
Google, interpellata sulla questione ha affermato quanto segue: “questa vulnerabilità è stata identificata in ambiente di laboratorio sui vecchi dispositivi Android e, per quanto ne sappiamo, nessuno è stato colpito dal virus. Non appena ne siamo venuti a conoscenza, ci siamo subito attivati per inviare ai nostri partner un bug fix per proteggere gli utenti”.
La speranza di tutti è che questo fix arrivi nel minor tempo possibile dal momento che si tratta di un comparto, quello della messaggistica, utilizzato quotidianamente da tutti

Quanto è interessante?
0