Anna Bolena e 5 dettagli che potreste non conoscere sulla sua vita

Anna Bolena e 5 dettagli che potreste non conoscere sulla sua vita
di

Anna Bolena è, indubbiamente, il nome più noto nella storia della dinastia Tudor a fianco di quell'uomo che tanto aveva detto di amarla. Forse furono proprio le sue infinite sfaccettature che hanno portato i contemporanei ad interessarsi così tanto sui dettagli della sua vita. Vediamone, quindi, qualcuno insieme.

  • Il suo bisnonno era un cappellaio di corte

La famiglia Bolena non aveva quello che era definito "sangue blu". Il suo capostipite, Geoffrey Bolena, era un comune popolano con qualche moneta in più rispetto agli altri.

Questo vantaggio economico gli permise, intorno agli inizi del 1430, di mandare il suo figlio più giovane, Geoffrey II, a Londra come cappellaio.

Qui, il ragazzo riuscì a fare carriera, entrando a far parte di una compagnia mercantile intorno al 1435. Da poveri contadini, il "secondo Bolena" riuscì a far salire nella scala sociale tutta la sua famiglia e a farla entrare attivamente dentro la politica dell'intera Inghilterra.

  • Tale madre tale figlia?

E' ormai noto che la sorella di Anna, Maria, fosse stata per tanto tempo la dama di corte di Enrico VIII. Tuttavia, alcune fonti sostengono che anche la madre, Elizabeth Howard, avesse condiviso il letto col re almeno una volta.

Su quest'ipotesi gli accademici stanno cercando di muoversi con tutte le cautele possibili: non si sa se le citazioni orali pervenute fino ad oggi siano veritiere o solo per condannare una famiglia non tanto accettata all'interno della corte reale.

Per quanto strano possa sembrare, molti credono che la verità risieda proprio nelle parole del re. Egli, infatti, negò di aver dormito con la donna più grande di lui, mentre confermò indirettamente di aver avuto dei rapporti sia con Maria che con Anna.

  • Anna stava per morire per la malattia del sudore

Questo misterioso morbo spesso fatale e altamente contagioso, che pervase l'Inghilterra tra il XV e il XVI secolo, colpì anche la corte inglese durante il regno di Enrico VIII.

Una dama di Anna era morta nel giro di poche ore nel 1528 e il sovrano, per precauzione, fuggì da dove risiedeva per rifugiarsi nel suo palazzo nella contea di Kent. Anna, al contrario, rimase indietro e in pochi giorni, insieme al padre, venne colpita dalla malattia.

Enrico, che aveva iniziato da due anni circa a corteggiare la giovane Bolena, mandò alla corte il suo secondo medico migliore e, miracolosamente, sia la ragazza che il padre riuscirono a sopravvivere.

  • Sostituita dalla cugina di secondo grado, Jane Seymour

Se il nome "Geoffrey" non ha portato la vostra mente al mondo di Game of Thrones, sappiate che in questo intricato albero genealogico entrò in gioco anche una donna di nome Margery Wentworth. Questa era la cugina di primo grado di Elizabeth Howard, la madre di Anna Bolena, e madre di Jane Seymour.

Le due cugine vennero cresciute insieme e, prima di dare alla luce le due future regine d'Inghilterra, costruirono un forte legame di sorellanza. Questo, invece, non si poté dire riguardo Anna e Jane.

  • Quella volta che Jane Seymour venne picchiata da Anna Bolena

Era il 1536 e la seconda regina consorte sapeva che suo marito stava iniziando a muoversi di nascosto per cercare una nuova candidata, come aveva fatto con lei anni prima. Questa volta, però, il centro delle attenzioni non era più l'astuta volpe Anna, bensì la "dolce e gracile" Jane Seymour.

Come una sorta di rituale di passaggio, Enrico VIII sancì la fine del suo interesse nei confronti della moglie quando regalò alla futura terza consorte una collanina con una sua foto dentro.

Anna, quando lo venne a sapere, perse le staffe: per cercare di strappare il dono dal collo della cugina, iniziò ad alzarle le mani e presto finì per ferirle la mano.

FONTE: BBC Extra
Quanto è interessante?
2