Quest'anno un iceberg più grande di Roma potrebbe staccarsi dall'Antartide

Quest'anno un iceberg più grande di Roma potrebbe staccarsi dall'Antartide
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Una crepa sulla piattaforma di ghiaccio antartica sembra essere cresciuta in modo drammatico dalla fine del 2020 fino al 2021. Quindi gli scienziati si chiedono quando avverrà l'inevitabile rottura del pezzo di ghiaccio più grande della superficie di Roma.

La rottura di questi enormi pezzi di ghiaccio fa parte di un processo naturale e ciclico di crescita e decadimento delle calotte glaciali della Terra (anche se ovviamente tutto questo viene accelerato dal cambiamento climatico). A questo proposito, la piattaforma di ghiaccio di Brunt, in Antartide, sembra essere in un periodo di instabilità, con crepe che si diffondono sulla sua superficie.

Ci sono già state diverse spaccature in questo ghiacciaio, come "l'Halloween Crack" del 2016. La nuova crepa, però, sembra essere più veloce perfino di quella del 2016. La spaccatura, infatti, appare nelle immagini satellitari già nel settembre 2019, quando era cresciuta di poco più di 2 km durante l'inverno australe.

La crescita maggiore è avvenuta di recente, esattamente tra il 18 novembre e il 22 dicembre 2020, di ben 20 km, per poi rompersi ulteriormente di 8 chilometri entro il 12 gennaio 2021. "È impossibile sapere esattamente cosa abbia causato l'estensione così rapida di questa nuova frattura", ha dichiarato Christopher Shuman è un glaciologo dell'Università del Maryland.

Potrebbero essere state le altre crepe ad aver accelerato il fenomeno, sempre secondo gli esperti. Il momento esatto della rottura è incerto, ma gli scienziati stanno continuamente monitorando la situazione.

FONTE: earthsky
Quanto è interessante?
4
Quest'anno un iceberg più grande di Roma potrebbe staccarsi dall'Antartide