L'annuncio della NASA: il buco dell'Ozono ai minimi dal 1982, ma non è una buona notizia

L'annuncio della NASA: il buco dell'Ozono ai minimi dal 1982, ma non è una buona notizia
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La NASA ed il NOAA hanno annunciato una sorprendente scoperta: il buco dello zono si è ridotto ai minimi storici dal 1982. Le rilevazioni sono state effettuate in Antartide, dove le attrezzature hanno registrato l'estensione minima dalla scoperta avvenuta 36 anni fa, pari a 10 milioni di chilometri quadrati rispetto ai 16 milioni di Settembre.

Gli esperti però hanno immediatamente frenato facili entusiasmi, e nell'annuncio hanno osservato come si tratti di una notizia positiva solo per certi tratti, in quanto rappresenta l'ennesimo sintomo del riscaldamento climatico che sta attanagliando il nostro pianeta.

Nella relazione infatti gli scienziati precisano che le temperature più alte riducono in maniera importante le reazioni fra l'ozono ed i composti che lo distruggono (come cloro e bromo), ecco perchè si tratta di una buona notizia solo per l'ozono nell'emisfero australe.

La NASA ha infatti precisato che nella fascia in cui è presente l'ozono, ovvero a 19 chilometri sopra la superficie terrestre, lo scorso Settembre le temperature erano di 29 gradi superiori alla media.

Supponendo che l'utilizzo di clorofluorocarburi continui ai ritmi registrati di recente a causa dell'assenza di altri sostituti chimici che riducano lo stato di ozono, i ricercatori prevedono una riduzione del buco alle dimensioni del 1980 nel 2070.

FONTE: SA
Quanto è interessante?
7