Un'anomalia imprevista colpisce i fisici: scoperta una particella fantasma?

Un'anomalia imprevista colpisce i fisici: scoperta una particella fantasma?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L'affascinante mondo delle particelle è anche molto sfuggente. Con i progressi negli anni, si è andati molto oltre la struttura dell'atomo, un tempo ritenuta inscindibile, rivelando a tutti che ci sono particelle infinitesimamente più piccole, anche difficili da rivelare, e che hanno un grande impatto sulla materia e tutto ciò che conosciamo.

E una di queste particelle sta emozionando i fisici. Secondo risultati sperimentali in alcuni progetti di ricerca che coinvolgono i neutrini, viene identificato un gap molto strano tra teoria e risultato effettivo che fa pensare alla presenza di un neutrino molto elusivo "sterile", ovvero una particella così difficile da rivelare che può essere svelata soltanto dal suo silenzio.

Al Baksan Experiment on Sterile Transistions (BEST), è stato nuovamente riscontrato questo gap tra teoria e pratica, con evidenze difficili da confondere di questo ipotetico neutrino sterile. Ovviamente, potrebbe anche trattarsi di un problema nei modelli usati per descrivere qualche altro neutrino già conosciuto. Ma se non fosse così, la fisica farebbe un grande balzo in avanti.

"I risultati sono molto eccitanti" secondo Steve Elliott, fisico del laboratorio nazionale di Los Alamos. "Ciò conferma definitivamente l'anomalia vista in esperimenti precedenti. Ma cosa significa non è ovvio. Ci sono risultati conflittuali sul neutrino sterile. Se il risultato indicasse un'incomprensione della fisica atomica o nucleare fondamentali, anche quello sarebbe molto interessante."

I neutrini sono tra le particelle più difficili da identificare nell'universo e, pertanto, un neutrino fantasma lo è ancora di più. Secondo alcuni, potrebbe essere lui il portatore di materia oscura. Intanto di recente è stata scoperta una particella in modo unico.

Quanto è interessante?
2