Anonymous: 50mila Dollari in Bitcoin alle truppe russe per ogni carro armato ceduto

Anonymous: 50mila Dollari in Bitcoin alle truppe russe per ogni carro armato ceduto
di

La guerra di Anonymous alla Russia segna un altro cambio di passo. Secondo un nuovo rapporto, al fine di destabilizzare l’invasione russa in Ucraina, il gruppo di hacktivisti avrebbe offerto alle truppe di Putin oltre 50mila Dollari in Bitcoin in cambio dei loro carri armati.

Nello specifico, Anonymous si è offerta di pagare 52mila Dollari in BTC (pari a circa 5 milioni di rubli russi) per ogni carro armato che i soldati russi cederanno. Anonymous starebbe dicendo ai russi di mettere una bandiera bianca sui loro carri armati e di impostare come password “million” per dimostrare che si sono arresi e per ottenere la ricompensa.

Sin dai primi giorni successivi all’invasione, il collettivo ha rivendicato attraverso i vari account Twitter ad esso collegati una serie di attacchi ai danni della Russia. Complessivamente, ha mandato ko oltre 300 siti web legati al Governo Russo, per diminuire la portata della propaganda. La scorsa settimana ha inviato un messaggio rivolto direttamente al presidente Vladimir Putin. Negli ultimi giorni però Anonymous ha preso di mira anche la Bielorussia, a cui ha disattivato il sistema ferroviario e preso di mira i laboratori specializzati nella progettazione di armi.

La tecnologia è entrata prepotentemente nella guerra in corso e ieri l’Ucraina ha evocato l’opzione ICANN, che potrebbe “disconnettere” la Russia da internet.

FONTE: The Merkle
Quanto è interessante?
7