Anonymous all'attacco dell'Isis: oscurati gli account Twitter e molti siti

di

La guerra contro lo stato islamico si sta combattendo su due fronti: quello militare e quello informatico. Anonymous nella giornata di ieri, come promesso dopo i fatti successi in francia quando l'ISIS ha attaccato la sede del giornale satirico Charlie Hebdo, ha dato il via ad una campagna informatica contro la propaganda.

Il gruppo di hacktivisti, infatti, ha oscurato centinaia di siti ed account Twitter e Facebook riconducibili all'ISIS, promettendo vendetta contro tutti i siti web jihadisti, i quali saranno trattati come “un virus da annientare”, dal momento che lo stato islamico utilizza molto la rete per reclutare persone e distribuire i video delle uccisioni degli ostaggi. Anonymous ha però precisato che il tutto non si fermerà a questo attacco, in quanto “l'operazione ISIS è destinata a continuare” anche nei prossimi giorni. 
Da parte dello stato islamico, però, ancora non è arrivata alcuna risposta a questo importante attacco informatico. 

Quanto è interessante?
0