Anonymous hackera le stampanti in tutta la Russia per stampare notizie sulla guerra

Anonymous hackera le stampanti in tutta la Russia per stampare notizie sulla guerra
di

Sono passate poche settimane dalla nostra notizia sull’attacco di Anonymous alle stampanti militari in Russia ed a quanto pare il gruppo di hacktivisti, allo scopo di aggirare la censura messa in campo dal governo di Putin, sta continuando a prendere di mira le stampanti.

Questa volta, come riportato dall’account Twitter OccupyDemocrats e ripreso direttamente da quello ufficiale di Anonymous, il gruppo ha hackerato le stampanti non protette in tutta la Russia per iniziare a stampare in massa notizie sull’invasione dell’Ucraina da parte dell’esercito, incluse le informazioni sui soldati russi morti. Obiettivo di questa nuova campagna è aggirare il blackout mediatico e la propaganda del Cremlino, che ha bloccato tutte le notizie dall’estero ed anche i social network.

Anonymous ha incentrato la sua campagna anti-Putin principalmente contro la propaganda, ma nella giornata di ieri su queste pagine abbiamo pubblicato la notizia dell’avvertimento lanciato da Anonymous alle aziende che operano ancora in Russia, con un messaggio molto esplicito e chiaro in cui ha esortato “le società che continuano a operare in Russia pagando le tasse al governo criminale del Cremlino ad andare via dalla Russia! Vi concediamo ancora 48 ore per rifletterci e ritirarvi dalla Russia, altrimenti sarete nostri obiettivi!”. L'ultimatum scadrà nella giornata di domani.

Quanto è interessante?
4