Anonymous, inviati 7 milioni di SMS ai russi per informarli della guerra in Ucraina

Anonymous, inviati 7 milioni di SMS ai russi per informarli della guerra in Ucraina
di

La controffensiva di Anonymous contro la censura in Russia continua. Tra le numerose iniziative messe in campo dal gruppo di hacktivisti, troviamo anche il portale Anonymous per inviare SMS ai cittadini russi, di cui abbiamo a lungo parlato nelle scorse ore su queste pagine.

Il sito, nello specifico, consente di copiare il testo degli SMS ed un numero di telefono per informare coloro che vivono in Russia e che sono vittima della censura imposta dal Governo di ciò che sta succedendo in Ucraina dallo scorso 24 Febbraio, il giorno in cui è iniziata l’invasione delle truppe.

Secondo quanto annunciato da Anonymous, il risconto di questa iniziativa è stato davvero importante ed in soli sette giorni sono stati inviati 7 milioni di messaggi di testo ai numeri russi generati dal sistema. Questo numero include sia gli SMS che i messaggi Whatsapp. Ciò vuol dire che altrettante persone ora sono a conoscenza di ciò che sta avvenendo nella nazione europea: l’obiettivo di questa campagna è stimolare i russi a scendere in piazza e protestare, per portare Putin a ritirare i soldati.

Nella giornata di ieri, Anonymous ha pubblicato 520Gb di file riservati, che sono stati sottratti alla Roskomnadzor, l’agenzia esecutiva federale che è responsabile del monitoraggio, controllo e censura dei mass media.

Quanto è interessante?
9