Anonymous Italia a Repubblica: "Killnet un gruppo di esaltati ragazzini"

Anonymous Italia a Repubblica: 'Killnet un gruppo di esaltati ragazzini'
di

Tra Anonymous e Killnet non scorre buon sangue e questa ormai è una cosa nota a coloro che ci hanno seguito su queste pagine. La legione italiana degli hacktivisti, si è concessa a Repubblica dove ha parlato degli attacchi hacker che hanno interessato l’Italia negli ultimi tempi, e di Killnet.

Senza mezzi termini, Anonymous spiega che “Killnet è nato come un gruppo di ragazzini, esaltati dalla propaganda russa e foraggiati da alcuni organi del Cremlino, che hanno preso di mira l’Italia per il suo sostegno all’Ucraina con campagne DDoS”. Proprio qualche giorno fa, Killnet è tornato ad attaccare l’Italia ed ha chiamato a raccolta i “fratelli italiani”.

Anonymous a riguardo spiega che “fino hanno colpito diverse volte, in alcuni casi andando a segno, ma in molti altri fallendo. Di conseguenza, nonostante i loro proclami, non sono stati così pericolosi ed incisivi come volevano far credere”, come dimostrato dalla battaglia tra Anonymous ed il Csirt che ha portato ai complimenti da parte degli hacker filorussi agli esperti di cybersicurezza italiani.

Sul futuro, Anonymous non si sbottona e dice che è presto per capire cosa succederà, ma intanto loro continuano a stargli col fiato sul collo. Interessante è l’aspetto relativo ai reclutamenti della Russia, che sta cercando “cyber mercenari in ogni Stato-bersaglio, compresa l’Italia. Finora, a esclusione di quelli in Ucraina, i loro supporter hanno puntato i target solo con azioni di disturbo, tese soprattutto a generare il panico tra le popolazioni dei paesi colpiti”.

FONTE: Rep
Quanto è interessante?
8