Anonymous e LulzSec, continuano gli attacchi al San Raffaele: Burioni diventa Harry Potter

Anonymous e LulzSec, continuano gli attacchi al San Raffaele: Burioni diventa Harry Potter
di

Nella giornata di ieri abbiamo riportato dell'offensiva di Anonymous e LulzSec contro il San Raffaele di Milano, che sarebbe stato vittima di un attacco hacker qualche mese fa e non avrebbe avvisato le autorità come previsto dal GDPR. La risposta del San Raffaele non ha soddisfatto gli hacktivisti, però.

I gestori del comparto informatico dell'ospedale milanese infatti hanno sottolineato che "la situazione a cui si fa riferimento, riportata da fonte non attendibile, si riferisce a un tentativo di intrusione avvenuto mesi fa che non ha comportato l'accesso ad alcun dato sensibile", in quanto i nominativi di molti operatori sono pubblici per ragioni di servizio.

Tale comunicato non è andato giù ai LulzSec, che ieri sera ha promesso che nella giornata di oggi saranno pubblicati tutti i dati in loro possesso, in chiaro, inclusi quelli del virologo Roberto Burioni che su Twitter aveva bollato come false le credenziali diffuse ieri dal collettivo. Proprio il professore infatti è stato oggetto di un fotomontaggio che ha trasformato "Harry Potter e la Pietra Filosofale" in "Roberto Burioni e la password filosofale".

Dopo "l'ultima chiamata", LulzSec ha pubblicato uno screenshot contenente alcune informazioni sensibili, corredate come sempre da messaggi ironici.

Nel momento in cui stiamo scrivendo nè da parte di Roberto Burioni, tanto meno dal San Raffaele sono arrivate altre risposte.

Quanto è interessante?
2