Anonymous, in rete i nomi dei 120mila soldati russi in Ucraina: "criminali di guerra"

Anonymous, in rete i nomi dei 120mila soldati russi in Ucraina: 'criminali di guerra'
di

Proprio qualche giorno fa, su queste pagine abbiamo pubblicato la notizia dell’attacco di Anonymous contro la Chiesa ortodossa della Russia, rea di essere nel suo patriarca il principale alleato del presidente Vladimir Putin nella guerra in Ucraina. Il gruppo di hacker ha alzato ulteriormente il tiro, prendendosela con i soldati.

Con un tweet pubblicato su uno degli account utilizzati dal collettivo per fare il punto sulle operazioni che hanno preso il via subito dopo l’inizio dell’invasione russa in Ucraina, il collettivo ha annunciato di aver rilasciato in rete la lista di 120mila soldati russi che stanno partecipando all’invasione.

Sono trapelati i dati personali di 120mila soldati russi che stano combattendo in Ucraina” si legge nel tweet, accompagnato da un link che permette di accedere alla lista. Secondo Anonymous, “tutti i soldati che partecipano all’invasione in Ucraina dovrebbero essere sottoposti a processo in quanto criminali di guerra”. E’ chiaro che il messaggio si riferisca alle terribili fotografie che sono arrivate ieri da Bucha, la cittadina ucraina liberata dai russi ed in cui sono state trovate fosse comuni e cadaveri di civili in strada.

La lista in questione non è stata pubblicata sul sito web di Anonymous dedicata all’operazione Russia, dove continuano ad affluire data leak.

Quanto è interessante?
7