Anonymous avrebbe violato i sistemi di un'azienda russa legata all'energia nucleare

Anonymous avrebbe violato i sistemi di un'azienda russa legata all'energia nucleare
di

Dopo la violazione da parte di Anonymous di stampanti militari russe, il noto gruppo di hacker avrebbe deciso di "rispondere" ulteriormente alla Russia a livello informatico. Più precisamente, questa volta il bersaglio di Anonymous sarebbe un'azienda pubblica russa legata all'energia nucleare.

Infatti, nella serata del 15 marzo 2022 sono iniziate a comparire su Twitter segnalazioni relative a un presunto attacco hacker effettuato ai danni del sito Web di Rosatom, un'azienda pubblica russa che mette insieme ben 360 imprese e opera nel settore dell'energia nucleare. Chiaramente verificare la veridicità delle segnalazioni in questo caso è sempre difficile, soprattutto a pochi minuti dal diffondersi della notizia, ma le fonti lasciano trapelare che sarebbero stati trafugati parecchi dati.

Si fa infatti riferimento a un buon numero di gigabyte di dati relativi a Rosatom, che Anonymous potrebbe presto pubblicare online. A tal proposito, ci sarebbero anche informazioni relative a questioni di sicurezza legate alla società. Insomma, sembra proprio che il noto gruppo di hacker abbia deciso di "prendere di mira" l'azienda russa, probabilmente per via del fatto che quest'ultima sarebbe coinvolta nelle recenti questioni relative al sito nucleare di Zaporizhzhia (in Ucraina).

In ogni caso, come ribadito a più riprese anche su Twitter, è sempre bene specificarlo: non si fa in alcun modo riferimento ad attacchi relativi a centrali nucleari, bensì al sito Web dell'azienda Rosatom.

Quanto è interessante?
7
Anonymous avrebbe violato i sistemi di un'azienda russa legata all'energia nucleare