Ansia da Fantacalcio? Bè, siete in buona compagnia

Ansia da Fantacalcio? Bè, siete in buona compagnia
di

Una recente ricerca inglese ha evidenziato come l'attività ludica del fantacalcio possa compromettere la salute mentale di coloro i quali ci giocano.

Lo studio, condotto dalla Nottingham Trent University e pubblicato sulla rivista Human Behavior and Emerging Technologies, ha analizzato come il gioco influenzi l’umore, le abitudini, e i rapporti sociali dei fanta-allenatori. Oltre all’Italia, questo “tormentoso” passatempo è diventato popolare in tutto il mondo con una spiccata estensione in Inghilterra, dove, per citare un dato, coinvolge più di sette milioni di persone. A tal proposito, i ricercatori hanno condotto un sondaggio prendendo un campione di 1995 persone provenienti da 96 paesi. Il 24,6% dei candidati, con un’età media di 33 anni, ha affermato che il gioco ha causato loro un leggero calo dell’umore. Di questi, il 44% dei giocatori assidui, ossia coloro che hanno dichiarato di trascorrere almeno 45 minuti giornalieri sul Fantacalcio, hanno riscontrato un più gravoso malessere dello stato d’animo.

Diversamente, il 34% degli intervistati ha sostenuto di provare un vero e proprio stato di "ansia", con un ulteriore 37% di utenti che hanno addirittura confessato come il gioco abbia avuto un serio impatto sulla loro vita, causando quello che i ricercatori chiamano "deficit funzionale”. A questo proposito, il dottor Luke Wilkins, principale autore dello studio, ha affermato: “Il Fantacalcio è impossibile da vincere per la grande maggioranza di chi ci gioca. È possibile che più una persona ne venga trasportata, più sarà influenzata negativamente quando perde. Il nostro studio mette in evidenza gli aspetti positivi generali che il gioco può portare, ma avverte anche dei potenziali aspetti negativi e giustifica l’idea che si dovrebbe fare di più per monitorare la quantità di tempo dedicata a questo gioco”.

Insomma, secondo gli studiosi inglesi, il Fantacalcio farebbe più male che bene, come l'esclusione dai tag sui social network che causerebbero dolore psicologico. Perciò, quando il lunedì mattina vi svegliate con l’amarezza di quei 65,5 punti, a mezzo punto da quel goal che avrebbe portato a una vittoria fortuita, non fatevi sopraffare dal malessere e da un'eventuale deficit funzionale. A proposito di Fantacalcio, sapevate che la Liga ha abbracciato la blockchain con il lancio dei suoi NFT?

Quanto è interessante?
1