I nostri antenati dell'età della pietra erano predatori ipercarnivori: ecco cosa vuol dire

I nostri antenati dell'età della pietra erano predatori ipercarnivori: ecco cosa vuol dire
di

Cosa mangiavano i nostri antenati dell'età della pietra? Ovviamente carne e altri alimenti, ma un nuovo studio dell'Università di Tel Aviv ha ricostruito la nutrizione dei nostri antenati per analizzare se fossero carnivori specializzati oppure "semplici" onnivori generalisti. La risposta è sorprendente.

Secondo quanto è stato scoperto, gli uomini dell'età della pietra erano predatori all'apice della catena alimentare e lo sono stati per ben 2 milioni di anni. Successivamente sono passati a nutrirsi con i vegetali solo dopo che gli animali hanno iniziato a estinguersi. Questo processo li ha portati a diventare agricoltori, addomesticando piante e animali.

"Abbiamo deciso di utilizzare altri metodi per ricostruire la dieta degli esseri umani dell'età della pietra: esaminare la memoria conservata nel nostro corpo, il nostro metabolismo, la genetica e la costituzione fisica. Il comportamento umano cambia rapidamente, ma l'evoluzione è lenta. Il corpo ricorda", afferma lo scienziato Miki Ben-Dor.

Gli esperti hanno raccolto 25 linee di prove da circa 400 articoli scientifici di diverse discipline scientifiche. Il team, infine, ha utilizzato prove della biologia umana integrate da fatti archeologici. La conclusione, secondo lo studio, è la seguente: gli esseri umani si specializzarono nella caccia di animali di grandi dimensioni ed erano ipercarnivori (ovvero con una dieta composta per più del 70% da carne) che contribuirono all'estinzione di animali di grandi dimensioni.

"Molti ricercatori che studiano l'estinzione dei grandi animali concordano sul fatto che la caccia da parte degli esseri umani abbia svolto un ruolo importante in questa estinzione e non c'è prova migliore della specializzazione degli umani nella caccia di grandi animali", afferma infine Ben-Dor, sullo studio pubblicato sull'American Journal of Physical Anthropology.

Quanto è interessante?
7