Questa è la più antica "arte rupestre" conosciuta: era fatta dai Neanderthal

Questa è la più antica 'arte rupestre' conosciuta: era fatta dai Neanderthal
di

All'interno della Cueva de Ardales, nel sud della Spagna, è possibile trovare impronte di mani e dipinti di umani e animali. Non solo: ci sono anche pietre e stalagmiti macchiate di rosso. Quest'ultime hanno creato molti dibattiti, poiché secondo numerosi esperti queste "macchie rosse" potrebbero essere la prima forma d'arte della grotta.

Nuove ricerche sembrano aver confermato l'intervento umano, ma la creazione dell'opera risale a 65.000 anni fa e dimostra che i primi artisti erano Neanderthal, non l'Homo Sapiens. Sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, la dottoressa Africa Pitarch Marti dell'Università di Barcellona, insieme ai suoi co-autori, riferisce che il pigmento è di origine minerale.

Le formazioni calcaree non potrebbero mai aver preso il loro colore da formazioni di ferro naturali, concludono gli autori; ciò significa che la colorazione deve essere stata eseguita da mano umana, utilizzando pigmenti portati da una fonte sconosciuta al di fuori della grotta. In alcuni casi, tuttavia, gli scienziati non sono sicuri di come sia stato applicato il colore.

Quest'ultimo, infatti, si trova su pieghe così inaccessibili che potrebbero essere raggiunte solo da goccioline trasportate dall'aria. Gli autori dello studio ipotizzano che la loro "arte" potrebbe essere stato un modo per i Neanderthal di evidenziare da soli la formazione naturale della grotta. Uno dei dipinti ha più di 65.000 anni, mentre altri tra 45.000 e 49.000... ciò significa che opere simili siano state realizzate a migliaia di anni di distanza.

Sicuramente servono ulteriori studi, ma il "tocco" dei Neanderthal sembra essere certo. Non solo dipinti, questi ominidi estinti facevano anche sculture.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
3
Questa è la più antica 'arte rupestre' conosciuta: era fatta dai Neanderthal