Quanto è antico il colore del pelo dei cani? La risposta risale a 2 milioni di anni fa

Quanto è antico il colore del pelo dei cani? La risposta risale a 2 milioni di anni fa
di

Al giorno d’oggi il cane domestico presenta una moltitudine di forme e colorazioni che, dai progenitori selvatici, l’hanno diversificato nelle razze che tutti conosciamo. Un nuovo studio, pubblicato su Nature Ecology, ha identificato l’origine della varietà che ha portato all’evoluzione del pelo dei cani moderni.

La ricerca, guidata da Danika Bannasch, professoressa dell’Università della California, Davis, ha individuato una serie di variazioni genetiche che determinano l’espressione fenotipica di alcune tipologie di colorazioni delle specie canine.

I ricercatori hanno scoperto che il modello del manto giallo dominante è una caratteristica genetica condivisa con i lupi bianchi artici. Ma "Non proveniva dai lupi moderni. Era in circolazione da molto più tempo", ha detto Bannasch. Questa caratteristica, in base alle analisi condotte, ha avuto origine da un antenato comune estinto, risalente a 2 milioni di anni fa, prima che il cane fosse addomesticato migliaia di anni fa.

In merito a queste rivelazioni, Bannasch ha affermato "Pensando a tutte le variazioni del colore del mantello tra i cani, alcune di queste si sono presentate molto prima che i "cani" fossero cani” e continuando “La genetica si è rivelata molto più interessante perché ci dice qualcosa sull'evoluzione dei canidi".

Le ipotesi si sono focalizzate sull’identificare i benefici ambientali relativi alla colorazione chiara del manto. Secondo i ricercatori queste colorazioni avrebbero fornito una notevole vantaggio alla specie progenitrice nell’ambiente artico, permettendo alla caratteristica genetica di essere tramandata, grazie alla selezione naturale, ai cani e ai lupi contemporanei.

Chris Kaelin, co-autore dello studio, ha affermato "Inizialmente siamo rimasti sorpresi nello scoprire che i lupi bianchi e i cani gialli hanno una configurazione del DNA ASIP quasi identica" e concludendo "Ma siamo rimasti ancora più sorpresi quando si è scoperto che una specifica configurazione del DNA ha più di 2 milioni di anni, prima dell'emergere dei lupi moderni come specie”.

Queste nuove scoperte permettono ai ricercatori di aggiungere un ulteriore tassello alla comprensione della storia evolutiva delle specie canine che, dalla loro antica domesticazione, hanno sempre vissuto al fianco dell'uomo.

FONTE: Phys
Quanto è interessante?
7