L'antidepressivo già in commercio che inibisce la creazione di nuove cellule tumorali

L'antidepressivo già in commercio che inibisce la creazione di nuove cellule tumorali
di

La sertralina, uno dei farmaci più utilizzati e quindi prescritti negli Stati Uniti, viene usato dai pazienti affetti da depressione ma grazie ad uno studio su colture cellulari e modelli animali, gli scienziati hanno scoperto che è un valido inibitore delle cellule tumorali.

Le cellule tumorali maligne crescono molto più velocemente di quelle normali, per questo i tumori possono trasformarsi presto in situazioni pericolose, sebbene esista il trattamento "Il Cavallo di Troia", e un recente metodo che permette di distruggere i tumori facendovi crescere l'oro all'interno. Crescendo hanno bisogno di una gran quantità di aminoacidi per sostenersi, questi vengono sintetizzati dentro la cellula per creare proteine essenziali generalmente ma nelle cellule tumorali questo avviene in modo estremamente più veloce. Questo è il possibile meccanismo che gli scienziati hanno individuato durante uno studio sul cancro.

Di fatto alcune cellule tumorali consumano soprattutto la serina e la glicina, per questo motivo gli scienziati sostengono che fermando la produzione di questi aminoacidi è possibile fermare la crescita delle cellule tumorali. "Questo meccanismo è un obiettivo importante perché le cellule tumorali sono dipendenti da questi aminoacidi - ha spiegato Kim De Keersmaecker, professoressa a capo del Laboratorio dei meccanismi di malattia del cancro (LDMC) - riuscendo a fermare questa produzione saremo in grado di combattere il cancro senza intaccare le cellule sane."

Sebbene si tratti di un meccanismo poco studiato, il team della dottoressa sta facendo il possibile per trovare nuovi trattamenti capaci di combattere le escrescenze di cancro, soprattutto di quelli al cervello, ai polmoni, alla pelle. Anche la leucemia produce un'enorme quantità di serina e glicina.

Durante lo studio gli scienziati hanno utilizzato un ampio database di farmaci esistenti per cercare quale tra loro sarebbe stato utile al loro fine. Tra questi, il miglior candidato, è sembrato essere l'antidepressivo sertralina che ha dimostrato di essere il più efficace nel combattere la produzione di serina e glicina, sebbene non sia chiaro come faccia.

Attualmente non sembrerebbe utile utilizzare la sertralina su diversi tipi di tumore, se non quelli prima elencati, tuttavia gli autori dello studio continueranno a studiare le proprietà benefiche del farmaco antidepressivo. "Questi sono risultati di ricerche sperimentali e non studi clinici, ma siamo sinceramente ottimisti sul potenziale della sertralina, soprattutto perché essendo già comunemente prescritta sappiamo che è un farmaco sicuro per l'uomo, tanto che stiamo cercando ulteriori partner industriali per uno ampliamento del suo sviluppo."

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
1