Le api stanno morendo: record di decessi registrato nell'ultimo anno

Le api stanno morendo: record di decessi registrato nell'ultimo anno
di

Secondo i risultati preliminari di un sondaggio annuale condotto dall'Università del Maryland, gli apicoltori statunitensi hanno perso il 43.7% delle loro api da aprile 2019 ad aprile 2020. Questo è il secondo più alto tasso di declino che i ricercatori hanno osservato da quando hanno iniziato le loro analisi nel 2006.

Generalmente, le api muoiono in inverno a causa delle basse temperature e della mancanza di cibo, ma lo scorso anno le perdite invernali sono state piuttosto basse, il 22.2%, ovvero il 6.4% in meno rispetto alla media. Le perdite estive, invece, sono state le più alte mai viste in 14 anni di sondaggi, con il 10.4% in più rispetto alla media.

Questo sondaggio fa parte della Bee Informed Partnership e ha incluso 3.377 apicoltori che gestiscono 276.832 colonie in tutto il paese, di cui fanno parte circa il 10% di tutte le colonie a livello nazionale. Ci sono diversi motivi per questo sterminio: l'estate del 2019 è stato il mese più caldo mai registrato a livello globale e un intenso calore è stato registrato negli Stati Uniti, creando condizioni di accoppiamento tutt'altro che ideali per le api regine. Anche la mancanza di disponibilità di cibo per le api da miele potrebbe aver causato questo sterminio, poiché i fiori sono sbocciati in orari diversi a causa dei cambiamenti del clima.

Gli apicoltori commerciali, inoltre, hanno perdite inferiori, ma quest'anno non è stato così: l'elevato tasso di perdita è stato principalmente trainato dal calo delle popolazioni di apicoltori commerciali. I ricercatori non sono sicuri del perché, ma oltre ai maggiori casi di parassiti e all'aumento del calore, pensano che i pesticidi possano aver avuto un ruolo dirompente.

Questo e altri studi dimostrano che le api negli Stati Uniti sono minacciate. Qualunque siano state le cause di tutta questa perdita, l'effetto è preoccupante. Ricordiamo che le api da miele commerciali impollinano ogni anno negli Stati Uniti colture alimentari per un valore di 15 miliardi di dollari, e sono quindi fondamentali per la produzione alimentare e l'offerta a livello nazionale. Circa un terzo del cibo che gli umani mangiano ogni giorno si basa sull'impollinazione, principalmente delle api.

È un bene ricordarlo.

FONTE: earther
Quanto è interessante?
5