Un'app scam presente su App Store è costata ad un utente più di 600mila Dollari in Bitcoin

Un'app scam presente su App Store è costata ad un utente più di 600mila Dollari in Bitcoin
di

Un'app scam pubblicata su App Store, che si mascherava da client per acquistare Bitcoin, è costata all'utente Phillippe Christodoulou 17,1 Bitcoin, pari a più di 600mila Dollari. A far discutere il fatto che tale client sia stato approvato dal team di Apple che vigila sull'autenticità delle applicazioni.

La notizia è stata riportata anche dal Washington Post, secondo cui Christodoulou aveva intenzione di controllare il suo wallet per vedere l'andamento del Bitcoin, quando ha cercato sull'app store ha cercato "Trezor", il servizio a cui si era affidato per acquistare la criptovaluta.

Tuttavia, al momento del download non ha scaricato l'app reale, ma una fake che però a quanto pare presentava un logo simile al celebre lucchetto di Trezor. Dopo averla installata, ha inserito le sue credenziali che chiaramente sono finite tra le mani dei malviventi, i quali non hanno potuto fare altro che rubare l'intero contenuto del portafoglio, inclusi i 17,1 Bitcoin.

Parlando con il Washington Post, Christodoulou ha espresso tutta la propria frustrazione nei confronti di Apple, rea di aver approvato un'applicazione scam senza rendersene conto. "Apple non merita di farla franca", ha affermato, a cui ha risposto immediatamente il colosso di Cupertino, il quale ha affermato che la falsa app di Trezor è stata pubblicata sull'App Store in quanto lo sviluppatore ha informato coloro che si occupano del controllo qualità che "non era coinvolta alcuna criptovaluta". Solo successivamente è stata trasformata.

"La fiducia degli utenti è alla base del motivo per cui abbiamo creato l'App Store e da allora abbiamo solo approfondito tale impegno. Gli studi hanno dimostrato che l'App Store è la piattaforma di app più sicura al monda e siamo costantemente al lavoro per mantenere tale standard e rafforzare ulteriormente le protezioni. Nei casi limitati in cui i criminali frodano i nostri utenti, agiamo rapidamente contro questi attori per prevenire violazioni simili in futuro" ha affermato un portavoce di Apple al Washinton Post.

La falsa applicazione di Trezor era presente su App Store dal 22 Gennaio, ed è stata scaricata oltre 1000 volte. I 17,1 Bitcoin rubati a Christodoulou attualmente varrebbero quasi 1 milione di Dollari. Un altro utente invece ha perso 14mila Dollari in Ethereum e Bitcoin sempre per colpa della stessa app.

FONTE: MacRumors
Quanto è interessante?
2