App Store, cambia tutto? C'è una "coalizione" di aziende a favore del sideloading

App Store, cambia tutto? C'è una 'coalizione' di aziende a favore del sideloading
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L'arrivo del sideloading su iOS in Europa, previsto entro il 2024, potrebbe innescare una sorta di "guerra" tra le aziende specializzate in campo software per affiancare l'App Store di Apple tra i marketplace più utilizzati su iPhone e iPad, stando ad una nuova ricerca.

L'apertura di Apple al sideloading su iOS non è né casuale né desiderata: al contrario, essa nasce in risposta all'approvazione del Digital Markets Act europeo, che impone a qualunque azienda desideri operare entro i confini dell'UE di prendere alcuni provvedimenti in materia di antitrust che, nel caso di Cupertino, si traducono proprio nel via libera ai marketplace di terze parti su iPhone e iPad.

La domanda che sorge, a questo punto, è chi sarà più avvantaggiato dal sideloading su iOS e iPadOS. Benché, stando a quanto riporta Reuters, il Digital Markets Act non entrerà in vigore prima di fine 2024, pare che diverse compagnie stiano già puntando a ritagliarsi una fetta della ricca torta rappresentata dall'utenza iOS.

Secondo l'analista Ben Wood di CCS Insight, infatti, ci sarà una "valanga di app store" di terze parti su iOS dopo l'entrata in vigore del Digital Markets Act. Non solo: per l'analista "si sta formando una coalizione di aziende che vogliono sfruttare l'opportunità del DMA: tutte queste compagnie sono accomunate dal desiderio di non pagare più una parte dei propri ricavi ad Apple come "tassa" per l'uso dell'App Store". Tra queste aziende spiccano certamente Netflix, Disney e tutti gli altri servizi a pagamento che prevedono un rinnovo mensile o annuale degli abbonamenti, che allo stato attuale delle cose devolvono il 30% dei loro guadagni ad Apple per ogni transazione effettuata mediate l'App Store.

L'analisi è in piena contraddizione con quanto stabilito da Morgan Stanley, secondo cui Apple resterà pressoché intoccata dal DMA, perché gli utenti iOS non migreranno tanto facilmente su altri store digitali. Difficile dire quale delle interpretazioni sia corretta: ciò che è certo è che la possibilità di veder sorgere un secondo negozio digitale di app su iOS, o addirittura una pletora di piccoli marketplace terzi, si fa sempre più concreta.

FONTE: Phonearena
Quanto è interessante?
1