É appena iniziata un'importante simulazione di una colonia marziana: ecco i dettagli

É appena iniziata un'importante simulazione di una colonia marziana: ecco i dettagli
di

Per sbarcare su Marte, gli esperti hanno bisogno di dati concreti sulla difficoltà effettiva di una missione tanto ambiziosa. Per questo motivo recentemente è appena iniziata la missione AMADEE-20, che si svolgerà sulla Terra in un finto habitat marziano... ma nelle stesse condizioni in cui gli astronauti vivrebbero su Marte.

Sei astronauti vivranno per un mese nel cratere Ramon in Israele, cercando di risolvere tutti quei problemi che potrebbero sorgere a dei futuri (e veri) coloni del Pianeta Rosso (che secondo Elon Musk moriranno ma in modo spettacolare). Questa volta non c'è la NASA o l'ESA dietro alla missione ma l'Austrian Space Forum, un'istituzione indipendente che esamina gli aspetti pratici della futura colonizzazione di Marte.

L'AMADEE-20 non è la prima impresa del genere, ma è sicuramente la più ambiziosa. All'interno del cratere, cinque uomini e una donna avranno a disposizione tute spaziali e una lunga lista di esperimenti da eseguire. Qui avranno un ritardo di 10 minuti nelle comunicazioni (come accade davvero), fuori dalla loro casa momentanea avranno accesso a un rover autonomo a un drone e potrebbero capitare, durante il soggiorno, dei problemi casuali a cui devono dar conto.

La speranza degli scienziati, che monitoreranno tutto dall'Austria, è quella di identificare possibili sfide e ostacoli mentre si è ancora sulla Terra, così da pianificare la giuste contromisure prima che gli umani mettano effettivamente piede su Marte (a questo punto vale la pena chiedersi: perché l'umanità non ha ancora raggiunto Marte?). Staremo a vedere quello che succederà durante la loro "vacanza marziana".

FONTE: slashgear
Quanto è interessante?
2