Sono stati appena trovati i più grandi geoglifi mai realizzati e sono giganteschi

Sono stati appena trovati i più grandi geoglifi mai realizzati e sono giganteschi
di

Nascosti in bella vista nel deserto del Thar, in India, è possibile trovare i più grandi geoglifi (in poche parole un disegno sul terreno) mai realizzati da mani umane. Questa opera è così grande che probabilmente non è mai stata vista nella sua interezza da coloro che l'hanno realizzata, secondo quanto affermano i ricercatori.

Tra tutti i geoglifi conosciuti, tra cui le famose Linee di Nazca in Perù (che a quanto pare non hanno smesso di riservarci nuove sorprese), quelle del deserto del Thar potrebbero effettivamente essere le rappresentazioni grafiche più grandi mai progettate dall'uomo. "Finora, questi geoglifi, i più grandi scoperti in tutto il mondo e per la prima volta nel subcontinente indiano, sono unici anche per quanto riguarda i loro segni enigmatici", spiegano i ricercatori in un nuovo articolo.

I geoglifi sono stati individuati utilizzando Google Earth dai ricercatori francesi Carlo e Yohann Oetheimer, durante un rilevamento virtuale della regione del deserto; questa regione comprende circa 200.000 chilometri quadrati di territorio che si sovrappone a India e Pakistan. In particolare, spiccano due "notevole figure geometriche" vicino al villaggio di Boha: una spirale gigante e un disegno a forma di serpente (chiamate rispettivamente Boha 1 e Boha 2).

Il più grande geoglifo identificato, la spirale asimmetrica gigante, è costituito da un'unica linea ad anello di 12 chilometri, su un'area di 724 metri di lunghezza per 201 metri di larghezza. A sud-ovest di questa figura si trova un geoglifo serpentino, composto da una linea lunga 11 chilometri, che assomiglia a un serpente (troverete un'immagine dell'opera in calce alla notizia).

Non è ancora chiaro chi abbia creato il geoglifo, ma i ricercatori suggeriscono che le formazioni non siano troppo remote e abbiano all'incirca 150 anni. È improbabile che questi progetti fossero intesi come una forma di espressione artistica contemplata dal suolo, ma potrebbero essere serviti piuttosto come un tipo sconosciuto di pratica culturale.

"[Questo] ci invita a considerare significati religiosi, astronomici e/o cosmologici", affermano i ricercatori. "A causa della loro unicità, possiamo ipotizzare che potrebbero rappresentare una commemorazione di un evento celeste eccezionale osservato localmente". Infine vale la pena sottolineare che: "Dopo approfondite ricerche, consideriamo i geoglifi di Boha le più grandi figure geometriche astratte e disposte organicamente scoperte finora", affermano, infine, gli auturi dello studio.

Quanto è interessante?
3
Sono stati appena trovati i più grandi geoglifi mai realizzati e sono giganteschi