Apple AR, nuovi rumor: costerà tra 2mila e 3mila Dollari, avrà 10 fotocamere e chip M2

Apple AR, nuovi rumor: costerà tra 2mila e 3mila Dollari, avrà 10 fotocamere e chip M2
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Puntuale come ogni domenica, è arrivata la newsletter Power On di Mark Gurman che si sofferma sulle prossime mosse che ha intenzione di mettere in campo il colosso di Cupertino.

Il fulcro della strategia a medio termine potrebbe essere l’atteso visore per la realtà aumentata che potrebbe essere presentato in primavera. Secondo Gurman, Apple prevede di annunciare il prodotto, quindi presentare agli sviluppatori il suo sistema operativo xrOS al WWDC, prima di distribuirlo in autunno.

Partiamo dal costo: il visore dovrebbe avere un prezzo compreso tra 2mila e 3mila Dollari, e si tratterà a tutti gli effetti di un prodotto di fascia alta che includerà il chip M2 di livello Mac, a cui si aggiungeranno più di 10 fotocamere posizionate all’interno e l’esterno e lo schermo con risoluzione più elevata mai visto in questo mercato.

Alla base di questo dispositivo ci sarà il nuovo sistema operativo realityOS, che includerà delle versioni in realtà mista delle principali app Apple come Messaggi, FaceTime e Mappe. La prima versione dell’OS è nota internamente con il nome in codice Oak e dovrebbe essere pronta per i test interni nel 2024.

Per quanto riguarda il nome del visore, Apple ha già depositato da Agosto i marchi “Reality Pro” e “Reality One”, segno che una decisione finale ancora non è stata presa al di la del brand “Reality” che sarà il comun denominatore sia a livello software che hardware.

Apple starebbe rafforzando anche gli sforzi a livello di contenuti, per mettere tra le mani degli utenti un visore completo. L’azienda è alla ricerca di uno sviluppatore software con esperienza nel campo degli effetti visivi ed il gaming, in grado di creare contenuti digitali per ambienti di realtà aumentata e virtuale. Non è da escludere che Apple stia pensando di creare un servizio video ad hoc, e non sarebbe certo un fulmine a ciel sereno visto che nel 2020 ha acquistato NextVR.

Ma non è tutto, perchè la società di Tim Cook è anche alla ricerca di ingegneri che possano lavorare su strumenti di sviluppo orientati alla realtà virtuale ed aumentata. Un altro annuncio di lavoro riguarda specificamente lo sviluppo di un mondo virtuale in realtà mista, che potrebbe essere simile al metaverso, nonostante lo scetticismo di Tim Cook sul metaverso di Facebook.

Gurman parla anche delle modifiche apportate da Apple al team che si sta occupando della realtà virtuale ed aumentata: al suo interno è rientrato Dave Scott che è noto per i suoi lavori nel comparto della medicina e robotica, ma anche Yaniv Gur che è noto per essere la mente dietro la suite iWork.

Quanto è interessante?
2