Apple AR, lo schermo sarà incredibile: display micro-OLED con risoluzione 8K

Apple AR, lo schermo sarà incredibile: display micro-OLED con risoluzione 8K
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Mentre pochi giorni fa abbiamo scoperto che Apple AR potrebbe arrivare nel 2022, una serie di nuovi leak appena comparsi online sul visore di Apple tenta di dare ulteriori conferme circa la scheda tecnica e il display del visore in AR di Cupertino, che potrebbe utilizzare ben due display micro-OLED.

La notizia arriva dal portale coreano ETNews, che spiega che Apple si affiderà a dei display micro-OLED di nuova generazione per i suoi prossimi visori AR e VR. Nello specifico, questo tipo di schermo è fissato direttamente sul wafer dei chip, e non su un substrato di vetro, il che lo rende più sottile e meno dispendioso in termini di energia per il device.

Inoltre, anche la dimensione dei pixel dovrebbe essere decisamente ridotta: uno schermo micro-OLED, infatti, ha pixel di dimensioni comprese tra 4 e 20 micrometri, mentre nel caso di un OLED "standard" il range passa dai 40 ai 300 micrometri. I display micro-OLED, poi, hanno delle latenze minime, che li rendono ottimi per le applicazioni in AR e VR.

Il report di ETNews combacia alla perfezione con quanto stabilito già lo scorso anno da Ming-Chi Kuo, che ha spiegato che Apple AR avrà due schermi 8K e sarà pensato per il gaming in realtà aumentata. ETNews, comunque, spiega anche che i display micro-OLED saranno prodotti da TSMC, che già collabora con Apple per i chip di serie A e di serie M dell'azienda. Secondo l'esperto di schermi Ross Young, invece, Apple si affiderà a Sony per i pannelli dei propri headset, mentre TSMC realizzerà i chip dei visori.

Sempre secondo ET, Apple AR avrebbe già completato i primi test, definiti dal portale "engineering validation testing", e dovrebbe montare sotto la scocca una variante del chip M1, il che lascia pensare ad una sua uscita proprio a cavallo tra 2022 e 2023.

Infine, altra interessante indiscrezione di ETNews è che anche Samsung sta lavorando a un device AR dotato di una tecnologia per "ologrammi" e di un chipset Exynos. La notizia arriva poco dopo che, secondo alcuni report, il colosso coreano avrebbe dovuto ripartire da zero nella corsa ad un visore AR, nel quale avrebbe finora investito troppo poco per via della sua "ossessione" per gli smartphone foldable. Intanto, comunque, Samsung sta co-sviluppando un visore AR insieme a Microsoft.

FONTE: Macrumors
Quanto è interessante?
2